SOSTENIBILITÀ

Sostenibilità: nelle scienze ambientali ed economiche, condizione di uno sviluppo in grado di assicurare il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri.

Come ci impegniamo, noi di Anna Valotta Design, per essere sostenibili?

La sostenibilità è al centro di tutto ciò che facciamo. Scegliamo materie prime e filati ecologici, rispettando l’ambiente e la natura. Seguiamo attentamente ogni passaggio del ciclo produttivo, dalla scelta di filati coltivati in modo etico, all’utilizzo di tecnologie per il risparmio idrico. Valorizziamo la biodiversità e gli standard sociali, perché per noi, sostenibilità significa anche rispetto per le persone e le comunità.

Abbracciamo l’arte del “comprare meno, comprare meglio”. Immagina collezioni “Mix & Match”, dove ogni pezzo si fonde con l’altro creando un universo infinito di outfits. Pensa a design contemporanei, atemporali, vibranti e facilmente combinabili. Questo è il cuore della nostra strategia – una celebrazione della qualità, l’emozione di scegliere consapevolmente, l’esperienza di costruire un guardaroba che parla di te e che ama il pianeta. Perché con Anna Valotta Design, meno è davvero di più.

 Il nostro marchio non è solo un nome, ma una storia di passione, qualità e sostenibilità. Il nostro viaggio inizia in Toscana, cuore pulsante della tradizione tessile italiana, dove il nostro fornitore da oltre vent’anni, crea tessuti ecologici di alta qualità, orgogliosamente certificati GOTS (Global Organic Textil Standard) e GRS (Global Recycle Standard). Il viaggio continua nel distretto dell’Haute Couture Italiana in Lombardia, precisamente nel Varesotto, dove la maestria artigianale si tramanda da oltre 40 anni. Qui, le nostre idee prendono vita in un laboratorio sartoriale dove l’eccellenza è di casa. Con Anna Valotta Design, non acquisti solo un capo di abbigliamento: ti unisci a un viaggio attraverso l’artigianalità italiana, la sostenibilità e la passione per la moda.

Il Made in Italy che portiamo avanti con orgoglio è molto più che una garanzia di qualità ed eccellenza. E’ un impegno fermo verso il rispetto dei più alti standard dei diritti dei lavoratori, elemento indispensabile per essere riconosciuti come un brand sostenibile e responsabile.

Ma il nostro impegno per la sostenibilità non si ferma qui: le nostre confezioni sono certificate FSC (Forest Stewardship Council): questo significa che la carta utilizzata proviene da foreste gestite in modo responsabile, dove la deforestazione è controllata e seguita dal re-innesto degli alberi. Acquistando i nostri capi, scegli di supportare un marchio che ha a cuore non solo la moda, ma anche il futuro del nostro pianeta.

Ogni giorno, ci sforziamo di attuare un approccio che sia etico e sostenibile. La nostra scelta non è casuale, ma è il risultato di una consapevole decisione di intraprendere un viaggio nel mondo della sostenibilità, consapevoli che questo viaggio ha un inizio, ma non una fine. Ci impegniamo a perseguire costantemente nuovi modi per minimizzare il nostro impatto ambientale e massimizzare il nostro contributo a un futuro più verde.

 

 

Di seguito maggiori dettagli rispetto alle certificazioni e alle caratteristiche dei filati che abbiamo deciso di utilizzare:

Certificazione GOTS (Global Organic Textil Standard): certificazione leader dei filati biologici, è riconosciuta a livello globale e dispone di severi standard ambientali e sociali. La produzione delle fibre tessili è tenuta a rispettare rigide procedure che garantiscono la salute del suolo, degli ecosistemi e delle persone. Nello specifico, l’utilizzo di sostanze chimiche rispetta standard di biodegradabilità e l’intera filiera produttiva è tenuta a soddisfare i criteri minimi di base della regolamentazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro.

Certificazione GRS (Global Recycle Standard): gestita da Textile Exchange (ONG), riguarda principalmente le fibre di Cotone, Lana, Poliestere e Poliammide riciclati. Certifica il prodotto e le aziende produttrici, rispettando regole molto severe, oltre che i diritti sociali lungo tutta la filiera produttiva.

Cotone Biologico GOTS, è l’alternativa ecologica al cotone standard. Benché sia la fibra naturale più utilizzata al mondo, il cotone biologico ad oggi rappresenta circa l’1% della produzione totale. I vantaggi della certificazione biologica garantiscono l’esclusione di pesticidi e sostanze nocive, tra cui OGM (organismi geneticamente modificati). Il cotone biologico assicura un’ottima traspirazione cutanea, è soffice, più spesso e duraturo rispetto a un cotone proveniente da una coltivazione non biologica. Le fibre sono intatte e non indebolite dai trattamenti chimici.

Fibra Black Coffee, il filato di caffè. Viene prodotta dagli scarti del caffè in un sistema a circuito chiuso in cui i sottoprodotti vengono re-introdotti nel sistema produttivo, per uno scarto quasi pari a zero. È una fibra dalle incredibili capacità di controllo degli odori e dell’umidità, adatta sia per l’abbigliamento quotidiano che per quello sportivo e tecnico. Il suo essere perfettamente inodore riduce notevolmente il numero di lavaggi necessari per il corretto mantenimento del capo.

Fibra di Bamboo, una fibra simil cotone che, a differenza di quest’ultimo, richiede 1/3 dell’acqua necessaria per la sua coltivazione. Non avendo parassiti naturali viene coltivata senza l’uso di sostanze chimiche, ha incredibili capacità anti-batteriche, protegge dai raggi UV, è traspirante, termoregolatrice e estremamente delicata sulla pelle.

Fibra di Aloe Vera, ricavata dalla rinomatissima pianta per le sue grandi proprietà benefiche, utilizzata sia in campo alimentare che cosmetico. Il gel prodotto dalle sue foglie è ricco di aminoacidi, polisaccaridi, vitamine ed enzimi e ha un’azione dermoprotettiva, idratante ed emolliente, donando alla pelle una bellissima sensazione di freschezza e morbidezza. L’Aloe ha innumerevoli caratteristiche benefiche per la salute dell’uomo, e in particolare, a contatto con la pelle, ricordiamo le sue proprietà antiossidanti, antiinfiammatorie e di eliminazione delle tossine.

La fibra di cellulosa rigenerata di Cupro Bemberg, altrimenti detto Seta Vegetale, è un materiale che utilizza 100% di linter di cotone, ovvero i filamenti più corti che si trovano attorno al seme. È un materiale ecologico biodegradabile e compostabile, e subisce una produzione rispettosa dell’ambiente, che include un sistema a circuito chiuso che consente il recupero e il riutilizzo delle principali sostanze chimiche, ottenendo allo stesso tempo zero emissioni di rifiuti.

Fibra di Lyocell, estratta dalla cellulosa degli alberi di eucalipto coltivati da aziende certificate FSC (Forest Stewardship Coucil), viene prodotta grazie a un sistema a ciclo chiuso che ne garantisce il basso impatto ambientale. È estremamente traspirante e antibatterica, oltre che luminosa e morbida sulla pelle.

Ritroviamo una produzione simile anche per la Fibra di Modal, estratta dalla cellulosa degli alberi di faggio, è molto resistente all’usura e ha grandi doti di traspirabilità.

Corozo, definito anche Avorio Vegetale, è il frutto di una palma che cresce spontaneamente in Sud-America. Le sue noci, dalla caduta spontanea, una volta essiccate, producono un materiale molto simile all’avorio. Abbiamo scelto questo materiale per la produzione dei nostri bottoni.

AUDREY

Fibra Black Coffee, filato di Caffè. Produzione in circuito chiuso, con scarti nulli. Incredibili capacità di controllo degli odori e dell’umidità.

Meno lavaggi necessari per il corretto mantenimento del capo, per un prodotto sostenibile dal filato all’utilizzo quotidiano.

MILANO

Cotone Biologico Certificato GOTS. Solo l’1% della produzione mondiale di cotone, escludendo l’utilizzo di pesticidi e sostanze nocive.

Soffice, molto traspirante, più spesso rispetto al cotone standard, non avendo subito trattamenti chimici che indeboliscono le fibre.

PARIGI

Cotone Biologico Certificato GOTS. Solo l’1% della produzione mondiale di cotone, escludendo l’utilizzo di pesticidi e sostanze nocive.

Soffice, molto traspirante, più spesso rispetto al cotone standard, non avendo subito trattamenti chimici che indeboliscono le fibre.